Caffè: che cos’è, tipologie, utilizzi nelle diete e nelle ricette

Il Caffè rappresenta una delle bevande più amate al mondo, sotto forma di diverse tipologie di preparazione, in relazione alla prima colazione, in accompagnamento al termine del pasto, ma anche come motivo di incontro all’interno delle relazioni sociali.

La bevanda del Caffè si ottiene dalla macinazione dei semi di alcune specie di alberi tropicali appartenenti al genere Coffea, della famiglia botanica delle Rubiacee comprendente moltissime specie e generi. Nonostante la moltitudine di specie differenti le più diffuse in commercio risultano essere l’arabica e la robusta. Le specie di Caffè maggiormente soggette alla coltivazione industriale risultano essere la Coffea arabica, Coffea canephora e la Coffea liberica, differenziandosi per gusto, clima del territorio e quantità di caffeina.

Le diverse qualità di Caffè si differenziano inoltre per: Tipo di Coffea utilizzata, Torrefazione, la tostatura dei semi, Macinatura, eventuale Decaffeinizzazione, Metodo di estrazione dei semi, utilizzi tramite moka classica, la decozione  o l’infusione, dalla quale si ottiene la bevanda solubile.

Caffè: tutto quello che occorre sapere

Il Caffè, conosciuto a livello mondiale, si raggruppa in particolar modo in caffè espresso, il caffè americano, il caffè turco e il caffè greco. Il principio attivo contenuto all’interno della bevanda viene chiamato Caffeina contenuta anche in altre bevande e drink energetici tra cui il tè, le cacao, nella coca cola, nella Red Bull, ginseng, nel guaranà.

La caffeina dimostra proprietà e funzioni nervine stimolando il sistema nervoso centrale, incrementando la reattività dei muscoli, i livelli di concentrazione, una funzione vasodilatatrice, cardiotonica, intervenendo sul metabolismo dei lipidi, proprietà anti-cellulite, proprietà dimagranti, funzione diuretica.

La produzione del Caffè richiede inoltre diversi passaggi tra i quali la raccolta dalle bacche o dalle drupe, l’estrazione dei semi, l’esfoliazione dei semi, l’essiccazione dei semi, torrefazione, eventuale trattamento per la versione decaffeinata. La caffeina presente nel Caffè viene inoltre estratta per a realizzazione di formulazioni farmaceutiche e cosmetiche.

Il Caffè risulta particolarmente benefico sotto un’assunzione preventiva allo sport, circa 15 minuti in precedenza allo sforzo fisico, ideale anche sotto regimi alimentari ipocalorici, dimostrandosi particolarmente versatile in cucina per le preparazioni di diverse ricette dolci, ma anche salate.

Tra le controindicazioni della bevanda il Caffè viene sconsigliato in presenza di reflusso gatroesofageo, un’età eccessivamente precoce, dissenteria, ragadi anali, emorroidi, ulcera gastrica, gastrite, disturbi cardiaci, ipertensione, gravidanza e allattamento, stati di ansia, in concomitanza con l’assunzione di farmaci e terapie specifiche, insonnia, cefalea, bruciori di stomaco, tachicardia, insonnia, vampate di calore, tremori e irritabilità.

ATTENTIZIONE ALLE TRUFFE!

Avvisiamo tutti i nostri lettori di prestare molta attenzione ai siti ingannevoli che trovate online, molti di essi conducono a truffe! Solo nel qui avete la certezza di trovare il sito ufficiale del prodotto originale! Tutte le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota per primo!

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password