Dieta ipocalorica: i 5 alimenti “sani” a cui non rinunciare

Dieta ipocalorica i 5 alimenti sani a cui non rinunciare

Quali sono gli alimenti da privilegiare all’interno di un’alimentazione ipocalorica? La domanda tormentone di ogni dieta rimane la stessa, correlata dal forte dubbio di non sapere con esattezza su quali cibi è meglio riporre le proprie attenzioni.

Esistono alcuni alimenti, soprattutto per chi si trova a dover fronteggiare un percorso alimentare ipocalorico, in grado di sopperire al fabbisogno di dolce e di zucchero, cibi di alta qualità nel rispetto dei principi sani da osservare. A fronte di ciò abbiamo pensato di stilare una lista dei cinque ingredienti naturali e sani sui quali optare durante un percorso dietetico, in tutta sicurezza a riguardo alla salvaguardia degli obbiettivi prefissati.

Dieta ipocalorica: i 5 alimenti “sani” a cui non rinunciare

Frutta: il primo degli alimenti naturali a cui non dover rinunciare durante un regime ipocalorico finalizzato alla perdita di peso è senza ombra di dubbio la frutta, soprattutto se intesa come quella di stagione. Consumare frutta attenua il desiderio del dolce, preservando anche la salute cardiovascolare e l’obesità. La frutta può essere consumata sia come base della prima colazione che come snack spezza fame, vantando un ridotto contenuto calorico ed una fonte di vitamine, sali minerali, antiossidanti, fibre.

Bevande calde: tè, caffè, tè verde, tè nero, infusi, tisane e decotti caldi possono contrastare gli effetti della fame nervosa, sopprimendo il desiderio di dolce all’interno dell’arco della giornata. Non a caso molti integratori alimentari si basano sulle proprietà del tè verde e del tè nero per accentuare la perdita di peso e limitare gli stimoli della fame nervosa.

Yogurt greco: questa variante di yogurt vanta un numero di calorie e zuccheri inferiore rispetto ai prodotti tradizionali, ideali quindi anche all’interno di una dieta ipocalorica associati a frutta o verdura, con un contenuto ricco di calcio e vitamine del gruppo B, ad azione benefica anche per i processi digestivi.

Cioccolato fondente: modeste quantità di cioccolato fondente, in presenza di un’esclusione dei carboidrati, possono essere consumate anche all’interno di un percorso dimagrante senza andare a compromettere la perdita di peso. Recenti studi hanno confermato il potere del cioccolato fondente all’interno dei regimi alimenti restrittivi sia come alleato dell’umore, sia come uno spezza fame ideale da associare alla prima colazione o durante la metà della mattinata.

Snack barrette: ultimamente sul mercato sono state ideate delle barrette snack a basso contenuto calorico, realizzato per la maggior parte da sola frutta o avena, a basso contenuto anche di grassi di zuccheri, ideali per spezzare la fame durante il primo pomeriggio oppure a metà della mattinata.

ATTENTIZIONE ALLE TRUFFE!

Avvisiamo tutti i nostri lettori di prestare molta attenzione ai siti ingannevoli che trovate online, molti di essi conducono a truffe! Solo nel qui avete la certezza di trovare il sito ufficiale del prodotto originale! Tutte le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota per primo!

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password