Dieta Souch Beach: Opinioni, Menù, Come Funziona

Come funziona la Dieta Souch Beach? All’interno della vastità dei regimi alimentari ipocalorici finalizzati al dimagrimento si trova anche la versione della Dieta Souch Beach, la quale dovrà essere sottoposta al parere di un medico nutrizionista professionale onde evitare qualsiasi rischio legato alla salute dell’organismo.

La Dieta Souch Beach si presenta come un regime alimentare ipocalorico ottimale dal punto di vista dell’efficacia nella perdita del peso in eccesso, sotto uno specifico menù da seguire e relativi consigli. Tale regime alimentare è stato illustrato nel dettaglio all’interno del libro “The South Beach Diet: The Delicious, Doctor-Designed, Foolproof Plan for Fast and Healthy Weight Loss”, elaborato dalla cardiologia Arthur Agatston.

Attraverso questo nuovo articolo guidato ci occuperemo di approfondire tutte le caratteristiche alla base della Dieta Souch Beach, soffermandoci in particolar modo sul menù settimanale previsto, il calo di peso in chilogrammi, gli eventuali effetti collaterali, l’esclusione o la riduzione di specifici alimenti in favore di quelli invece consentiti, compresa la maggior parte delle opinioni.

Dieta Souch Beach: Opinioni, Menù, Come Funziona

La Dieta Souch Beach consiste in un programma ipocalorico finalizzato al dimagrimento, prevedendo una diminuzione dell’apporto di carboidrati sulla base del livello glicemico alimentare al fine di incrementare il numero di kg persi, salvaguardando l’organismo dal rischio delle patologie cardiache.

Alla base della Dieta Souch Beach si evidenzia un primo passaggio fondamentale da seguire sotto una drastica riduzione di alimenti ricchi di carboidrati in favore di vegetali o cibi a tasso glicemico estremamente ridotto. Tale passaggio consente all’organismo un maggior smaltimento dei grassi, eliminando alimenti quali pasta, pane, riso, patate, torte, gelati e zuccheri, frutta, bevande alcoliche.

Nella prima fase la Dieta Souch Beach assicura una perdita di peso fino a 6 kg, andando a reinserire gradualmente i carboidrati nella seconda e nella terza fase del regime ipocalorico. All’interno del secondo passaggio del regime si potranno assumere progressivamente alimenti ricchi di di fibre e carboidrati come pasta, riso e cereali integrali.

Nella terza fase, senza un periodo di tempo specifico variabile a seconda della necessità di perdere peso, si potranno inserire 3 razioni di cereali e 3 razioni di frutta. Dal punto di vista delle opinioni la dieta necessita del parere di un nutrizionista alla base dei possibili squilibri alimentari dati dalle relative carenze.

ATTENTIZIONE ALLE TRUFFE!

Avvisiamo tutti i nostri lettori di prestare molta attenzione ai siti ingannevoli che trovate online, molti di essi conducono a truffe! Solo nel qui avete la certezza di trovare il sito ufficiale del prodotto originale! Tutte le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota per primo!

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password