Allergie alimentari: tutto ciò che occorre sapere

Allergie alimentari tutto ciò che occorre sapere

Le allergie alimentari provocano in reazione l’attività di specifici anticorpi denominati immunoglobine E, anche note con l’abbreviazione di IgE, innescando un sistema difensivo dell’organismo tra i più aggressivi messi a disposizione dal corpo umano.

Gli anticorpi IgE rilasciano maggiori quantità di istamina che a sua volta incrementa la congestionale nasale, il muco, oltre al resto del corredo sintomatico contrastato grazie all’impiego dei farmaci antistaminici.  Il gonfiore in reazione alle allergie alimentari rende lo stato di salute del soggetto potenzialmente a rischio, compromettendo le vie respiratorie come gola e naso, attivando un processo di dilatazione che nei casi più gravi impedisce la respirazione.

Allergie alimentari: tutto ciò che occorre sapere

L’azione degli anticorpi IgE in risposta ad un’allergia alimentare prevede alcuni sintomi immediatamente dopo l’ingerimento dell’alimento o qualche minuto più tardi come orticaria, eruzioni cutanee, nausea, mal di stomaco, prurito, eczema, insufficienza respiratoria, dissenteria, dolori a livello del torace, crampi addominali e gonfiori.

Tra le reazioni più diffuse si trovano quelle cutanee e orali in grado di causare pizzicore in gola, bruciori, gonfiori. In presenza di un alimento cotto e denaturato l’allergia può essere ridotta fino all’80%, mentre in presenza di allergie più gravi compariranno dermatite atopica o allergica.

Alcune delle teorie emerse in merito all’argomento hanno sollevato una maggiore incidenza casistica di allergie alimentari nei paesi più industrializzati e volti all’igiene, in quanto il sistema immunitario umano viene maggiormente attivato in presenza di un ambiente più sporco, a differenza dell’effetto delle vaccinazioni e dell’eccessiva pulizia.

Gli antistaminici vengono generalmente prescritti in presenza di manifestazioni di lieve entità, acquistabili in farmacia con o senza ricetta, mentre in presenza di reazioni allergiche più gravi si rendono necessari farmaci come il cortisone o l’adrenalina onde evitare il rischio di morte del soggetto allergico. L’unico modo per evitare e arginare un’allergia alimentare è quello di escludere dal proprio regime dietetico l’alimento in questione, ma tuttavia anche involontariamente si potrebbe entrare in contatto con l’allergene.

ATTENTIZIONE ALLE TRUFFE!

Avvisiamo tutti i nostri lettori di prestare molta attenzione ai siti ingannevoli che trovate online, molti di essi conducono a truffe! Solo nel qui avete la certezza di trovare il sito ufficiale del prodotto originale! Tutte le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico.

0 Comments

Leave a Comment

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota per primo!

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password