Disbiosi: Sintomi, Cause e Trattamenti

La Disbiosi, generalmente conosciuta anche con il nome di disbacteriosi, rappresenta uno squilibrio microbico sulla superficie o nell’interno dell’organismo, riportata tipicamente al tratto digestivo. Tuttavia la Disbiosi può essere collegata anche a patologie quali l’infiammazione cronica intestinale, la sindrome da fatica cronica, coliti, tumori, obesità.

Per Disbiosi si intende nello specifico la metamorfosi della flora batteria rapportata nella sua versione semplice alla propria presenza all’interno del ventre, in presenza di un’elevata presenza di microrganismi. A livello salutare il mantenimento della flora batterica intestinale risulta fondamentale al fine di non incombere in disturbi, fastidi e patologie.

Disbiosi: Sintomi, Cause e Trattamenti

Molto spesso la Disbiosi non viene associata ad una patologia specifica, diversificandosi all’interno dei disturbi sotto forma di un movente non direttamente responsabile. Particolare importanza viene associata alla Disbiosi all’interno delle diverse intolleranze alimentari e alle instabilità immunitarie, patologie quali candida, dissenteria, ma anche stitichezza, meteorismo, flatulenza, gonfiori e contrazioni dell’addome, patologie tumorali al colon-retto.

La formazione della Disbiosi si verifica soprattutto in presenza di regimi alimentari monotematici ma anche eccedenze di carattere d’assunzione degli alimenti stessi, dato soprattutto dalle carni, dal saccarosio e dall’alcool. Altri fattori possono ricollegarsi a trattamenti farmacologici, somministrazione di antibiotici, antiacidi, eccedenza di prodotti lassativi, interdizioni di pompa protonica, trattamenti ormonali.

Tra i vari sintomi collegati alla Disbiosi si trovano: difficoltà digestive, stipsi, dissenteria, vomito, nausea, candida, infiammazioni vaginali, fastidi intestinali e gonfiori. Per l’individuazione del problema vengono generalmente prescritti i breath test, utile soprattutto nel caso di intolleranze alimentari.

I trattamenti successivi prevederanno invece una modifica del proprio regime alimentare finalizzato alla risoluzione del problema andando ad escludere l’alimento responsabile dei fastidi. Diverso il caso in cui vengano diagnosticate malattie gravi come quelle tumorali che prevederanno specifici percorsi farmacologici finalizzati all’intervento mirato sulla patologia stessa, elaborati dal proprio medico curante sulla scia di un’accurata anamnesi.

ATTENTIZIONE ALLE TRUFFE!

Avvisiamo tutti i nostri lettori di prestare molta attenzione ai siti ingannevoli che trovate online, molti di essi conducono a truffe! Solo nel qui avete la certezza di trovare il sito ufficiale del prodotto originale! Tutte le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota per primo!

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password