Fame Post Allattamento: come affrontarla

Fame Post Allattamento come affrontarla

La fase successiva all’allattamento e alla gravidanza lascia spesso qualche chilogrammo in più da dover contrastare e una sensazione di fame insistente, quasi nervosa, per la quale si tenderebbe a mangiare di più del dovuto e per più volte all’interno dell’arco della stessa giornata.

Soprattutto in fase di allenamento, che si tratti di esercizi autonomi o di una vera e propria iscrizione in palestra per perdere i chilogrammi accumulati in gravidanza, si potranno seguire alcuni semplici consigli onde evitare di mangiare scorrettamente a seguito dell’attività fisica, con il rischio di vanificare ogni risultato sperato.

Fame Post Allattamento: come affrontarla

Per combattere gli stimoli di una fame nervosa post allattamento si potrà fare ricorso ad alcuni specifici integratori alimentari ideati appositamente per ridurre la sensazione dello stomaco fuoco, oltre a seguire alcuni piccoli e sani accorgimenti alimentari.

Consumare ad esempio circa 20 grammi di frutta secca (come noci, mandorle, nocciole, ecc) in abbinamento ad un frutto di stagione in vista dell’attività fisica, aiuta a contrastare gli stimoli della fame nervosa, senza correre il rischio di un aumento di peso. La frutta secca risulta tuttavia molto calorica e sarà fondamentale seguire il dosaggio consigliato, onde evitare spiacevoli effetti collaterali di un aumento ponderale di peso indesiderato.

Nei momenti di fame nervosa sarà essenziale non cedere all’impulso di mangiare qualsiasi cosa o di svuotare il frigorifero, in questo caso un pinzimonio di verdure crude aiuterà lo stomaco a sentirsi sazio in fretta, con un apporto di calorie minimo.

Durante la cena, soprattutto in caso di attività sportiva, si dovranno eliminare i carboidrati preferendo un apporto di vegetali e proteine della carne magra bianca o del pesce, oppure ancora dei legumi, che forniranno la formazione del muscolo e le proteine necessarie all’organismo senza ingrassare, con una maggiore sazietà. I carboidrati dovranno essere limitati al pasto del pranzo, preferibilmente derivanti da farine integrali ricche di fibre, indispensabili anche per un corretto funzionamento dei processi intestinali.

ATTENTIZIONE ALLE TRUFFE!

Avvisiamo tutti i nostri lettori di prestare molta attenzione ai siti ingannevoli che trovate online, molti di essi conducono a truffe! Solo nel qui avete la certezza di trovare il sito ufficiale del prodotto originale! Tutte le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota per primo!

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password