Levistico: Proprietà, Utilizzi, Controindicazioni

Il Levistico, chiamato anche sedano di monte (Levisticum officinale), consiste in una pianta perenne appartenente  alla famiglia delle Apiaceae in grado di raggiungere fino a 2 metri di altezza grazie al suo fusto eretto. Esteticamente le foglie del Levistico ricordano per dimensioni e odori quelle del sedano tradizionale utilizzato in cucina.

L’origine del Levistico viene comunemente associata all’habitat del sud-ovest asiatico, presente in aree fino a 1800 metri di altitudine, dal caratteristico temperamento di una pianta rustica, considerata a tutti gli effetti una pianta rara nella conformazione del territorio italiano.

Oltre agli utilizzi in cucina il Levistico viene sfruttato soprattutto per le sue azioni benefiche per l’organismo quali proprietà diuretiche, nel trattamento delle patologie dell’apparato urogenitale, proprietà antiedemiche ed antireumatiche.

Levistico: tutto quello che occorre sapere sulla pianta

Il Levistico presenta una ricca quantità di tannini, zuccheri, vitamine, oli essenziali promuovendo proprietà benefiche diuretiche, toniche, digestive, antisettiche, antireumatiche. La pianta risulta particolarmente efficiente all’interno dei disturbi di carattere urinario, dimostrandosi un potente diuretico naturale, andando ad espellere le urine senza la perdita di sali minerali preziosi grazie alla presenza dei suoi oli essenziali.

I principi attivi del Levistico interagiscono anche nei processi digestivi, nonché nei disturbi di carattere respiratorio, utilizzato soprattutto all’interno di infusi, tisane e tinture madre. L’infuso di Levistico può essere sfruttato contro il mal di testa e la cattiva digestione, servendosi delle foglie in bollitura.

Optando invece per un infuso a base di semi di Levistico si potranno contrastare i dolori mestruali femminili, legati soprattutto alla scarsità del flusso. I dolori mestruali particolarmente intensi potranno essere trattati servendosi della tintura madre.

Il Levistico non presenta particolari effetti collaterali se non quelli associati all’allergia alla pianta o all’intolleranza ad uno dei principi attivi contenuti al suo interno, sconsigliato in caso di gravidanza, allattamento, insufficienza renale, insufficienza cardiaca, preferibilmente sotto il parere del proprio medico curante.

ATTENTIZIONE ALLE TRUFFE!

Avvisiamo tutti i nostri lettori di prestare molta attenzione ai siti ingannevoli che trovate online, molti di essi conducono a truffe! Solo nel qui avete la certezza di trovare il sito ufficiale del prodotto originale! Tutte le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico.

0 Comments

Leave a Comment

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle Vota per primo!

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password